Translate


Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

10 dicembre 2017

E' utile dire che si combatte per la Pace? Solo strategie psicologiche?

E' utile dire che si combatte per la Pace? Solo strategie psicologiche?


Siamo a tutti gli effetti in guerra, una guerra non dichiarata,  gli schemi sociali del passato sono saltati, esistono ma di fatto sono solo l'eco di antichi poteri in decadenza.

Siamo alla guerra globale, la terza guerra mondiale è scoppiata nel silenzio e l'inferno è. 
Nessuno è escluso è la guerra è tra il bene e il male.

Non è una cretinata purtroppo è la realtà globale, il bene e il male si sono trasformati in virus e la soggettività  in ognuno di noi nei valori sociali indotti,  si scontra con l'oggettività della globalizzazione. La stessa disposizione geografica di appartenenza provoca la variabilità tra il bene e il male.
Può esistere il bene infinito, l'amore infinito senza alcun possibilità di contro versione? 
L'equilibrio tra i due  valori assoluti è possibile? 

Gli  individui possono restare in questo paradisiaco equilibrio che diventa oblio, mentre anche i bisogni più semplici come bere un bicchiere d'acqua o respirare portano il singolo individuo a squilibrarsi. Anche questo semplice gesto nella realtà globale ha una valenza importante.

Su questo piatto della bilancia inoltre,  dobbiamo inserire valenze storiche evidenti dell'uso stesso del bene che si trasforma in male negato, giustificandolo  valore superiore (valore soggettivo che diventa oggettivo). Questa diventa "scopo del bene" per divulgare la propria ragione e potere.

E' una guerra in cui dobbiamo fare i conti con noi stessi, pena la scomparsa di più specie umane. Questa scomparsa è già avvenuta e sta avvenendo nel mondo, interi eco-sistemi stanno scomparendo,  la biodiversità viene cancellata.  

E' la ragione è del più forte che prevale e,  non abbiamo soluzioni a riguardo. 
Inoltre anche se ce ne fossero la ragione del più forte prevarrebbe. 

L'imposizione di una scolarizzazione dell'ignoranza secondo gli interessi della leadership regnante, la mancanze di una cultura scientifica, per la ragioni di un presunto bene superiore che diventa la "ragion di Stato". 
Religioni di potere che in  consacrazione del loro credo assoluto, hanno fatto solo prendere di riflesso  la storia del nostro pianeta terra e la comprensione alla nostra appartenenza, ci hanno fatto perdere. 
Siamo guidati da sagge favole, da belle favole che hanno cercato di aiutare l'uomo secondo la saggezza di quel tempo, ma oggi la saggezza umana si è evoluta e volerla legare al passato avviene solo a scopo di voler mantenette il proprio potere e si trasforma in terrorismo.,
Un credo di superiorità che ci trasforma in persone squilibrate alla ricerca del proprio equilibrio in un insieme di equilibri squilibrati.

Il gioco è durissimo specie per i più giovani e fragili, prede di destini ignoti e condannabili in ragione dello stesso bene o male secondo la prospettiva individuale che li si vuole vedere. Ignorati come le precedenti generazioni dalla necessita che l'individuale necessita per il suo divenire onnicomprensivo.  Giovani in un periodo di trasformazione lasciati soli, abbandonati a se stessi o presi in ostaggio da altri.

La comunicazione dominante non riesce a gestire la situazione, la politica non capisce o non ha convenienza nel prenderne atto.

I modelli culturali globali pretendono di ave dei modelli sociali vincenti ma in effetti nessuno ce li ha. 
Questo  provoca  fenomeni contrastanti che chiaramente si recepiscono, quello di implosione culturale, divisione di grandi nazioni in piccoli stati, stati in  regioni,  regioni in città, fenomeno in Italia nell'acceso campanilismo, sin  al singolo individuo al quale non gli si da possibilità  di inserimento equilibrato, perché il sistema economico è: "o stai con me o contro di me". 
Di fatto è un dividi e impera contro un unisci e condividi.
Da tempo persone di buon senso hanno recepito questa e proseguono verso l'unione e non la divisione, adottando non schemi rigidi ma flessibili nella comprensione dell'elasticità variabile dei nostri pensieri che sono poi materia.

Dobbiamo renderci conto che cosa è l'equilibrio apparente e l'equilibri effettivo.

Una grande sfida per l'umanità che non prevede semplicismi o soggettivazione ma sopratutto la tolleranza interpersonale tra diverse culture se ciò non avviene sarà un vero disastro.
La prima cosa da fare? Liberare i giovani da schiavitù psicologiche di potere e fagli comprendere in modo critico l'evoluzione del mondo nel suo aspetto scientifico, limitando interferenze assolutiste non  provate. 
Certo il cuore ci vuole ma non deve far male agli altri.
Tucidide

28 novembre 2017

The good life is one inspired by love and guided by knowledge. La bella vita è ispirata dall'amore e guidata dalla conoscenza.

The good life is one inspired by love and guided by knowledge.

La bella vita è ispirata dall'amore e guidata dalla conoscenza.

Bertrand Russell

dedicato a :

Ливия  wolf_heart77



In cielo dal colore particolare e sempre pensando a lei, ritrovo il cospetto  Bertrand   Russell condiviso e vicino nelle nostre imperfezioni e alla morale  (Morale ( lat.  Moralitas , un termine introdotto da Cicerone dal latino.  Mores  - l'generalmente accettato tradizione , regole non scritte ma indotte o naturali) 
La diversità è nella logica e matematica contemporanea  dove ipotesi si sono avvicinate a concretizzarsi e si spinge oltre nella variabilità delle ipotesi sulla velocità del tempo e obbliga il subentrare di discipline diverse in ambiti di pensiero.
Anche la filosofia ha bisogno d'impurità di diversità che provengono da altre scienze, altrimenti resta confinata e chiusa.

Il pensiero di Russell affascinante ma pericoloso.

estrapoliamo dal contesto una cognizione filosofica di Russell ed il l''essere  antireligioso e anti morale  https://it.wikipedia.org/wiki/Morale  .
Etica e morale  sono ampia discussione da sempre  Kant, i illustra la forma della morale, ma non il suo contenuto (le norme morali) ed è qui la scintilla perche se le norme morali sono imposte contro natura  nella nostra specie come in altre lo possono essere per un breve tempo di logica indotta ma la stessa chimica comportamentale alla fine ne avrà il sopravvento. (Per la questione morale si veda: della Ragion pratica sull'attività teoretica in Kant o nella filosofia di Fichte denominata "moralismo puro" per intendere che il principio dell'azione è a fondamento e giustificazione di ogni aspetto della vita dell'individuo).
Esperimenti  dello stato di socializzazione,ci possono far riflettere che l'appartenere è parte del possedere ed è alla base di tutte le attuali culture conosciute,  per rovesciarne la logica dobbiamo risalire alle esperienze sociali di    Pol Pot.      https://it.wikipedia.org/wiki/Pol_Pot  o ad altre deviazione di carattere dittatoriale.
Pertanto alla base del percorso di vita di ognuno di noi svi sono delle norme morali imposte o naturali. Conseguentemente e con una certa facilita  di può difendere, come ha fatto Russel sia  l'omosessualità che lì'adulterio, due punti attualissimi nel contesto sociale.

Per l'omosessualità 
se è istinto naturale ben venga, ma attenzione che se attuiamo questo logica morale la dobbiamo poi estendere anche a altre situazioni di accoppiamento. Esiste una logica di reciprocità consolidata e, non possiamo anche si potrebbe,  usare una morale per un gruppo e una morale per l'altro, in che modo dovrebbero convivere? 
Vi sono elementi, anche se oggi sono superati con la scienza,  sono fondamentali come la procreazione e che comportano una riflessione che va ben oltre la questione della omosessualità ma ritorna alla formazione di quelle norme morali di guida, naturali o indotte.
Essendoci più specie di tipi di primati uomini, queste norme morali devono essere condivise anche se non obbligatoriamente o almeno conosciute e rispettate reciprocamente.  
L'esperimento è  se prendiamo i Bonobo e li mettiamo con un altro tipo di primate antagonista nei compattamenti cosa succede? Semplice la Guerra. 
Già ma l'uomo è un primate evoluto questa è la differenza e anche le norme morali non scritte devo essere rispettate e comunicate discusse perché esse possono portare a conseguenze catastrofiche.
Noi pensiamo che la strada da che il primate uomo debba percorrere è quella del sapere, ma ricordandoci che istintività può essere controllata manipolata, ma il punto di controllo è instabile. 
Possiamo prendere il bianco e il nero mischiarli e farli divenire un grigio o dal grigio separare chimicamente il bianco e il nero  ciò non è da sottovalutare e analizzare attentamente affinché non diventi elemento di manipolazione sociale.

Per l'adulterio 

abbiamo cognizioni i diverse  poiché esso comporta una posizione affettiva, competitiva e dominante, riflessione che è ben è riconoscibile nel 12 girone dell'inferno di Dante. 
Su questo punto la filosofia non può più affrontare da sola un analisi necessitano altre scienze come la matematica moderna la fisica e l'antropologia. ecc.
La  fragilità di tutti i  primati umani è di non analizzare attraverso le varie culture. 
Un parallelo con altri primati è in modo semplicistico quello delle scimi  Obomo  http://www.paniscus.net/dewaal.htm  che in sintesi potremmo definire x con la cognizione del  famoso motto "Fare l'amore, non la guerra"  Ma se questo tipo di cultura divenisse dominante questo potrebbe  escludere il concetto di famiglia come immaginata sin ad ora?
A nostro avviso è impossibile superare l'indicazione della famiglia in se,  anche se non più chiusa su se stessa ma aperta, rispettandone le sensibilità emotive naturali della specie. 
La soluzione che pare più logica è una apertura verticale come sta avvenendo, non un solo partner ma uno per volta nell'arco dello scorrere della vita secondo convenienza e cultura.
Nell'attuale momento evolutivo le religioni sono un elemento di tradizione importante, poiché esse rappresentano le diverse culture e sottoculture,  solo che sono  esposte in una logica di potere e al servizio stesso del potere e della classe dominante. 
La traspirazione,  l'apertura verso il popolo dovrebbe essere un trasferimento della conoscenza  religiosa della autocritica della morale indotta vero la gente. 
Questo certo non vuol dire "la gente è mia e sono un elemento di conquista", ma dovrebbe essere il dire riscoprire come siamo alla base della prima della norma morale imposta secondo le varie culture.
Impossibile se non avviene una severa autocritica in tutte le religioni e che esse siano capici anche di negare quanto da loro fatto in nome del bene.
Per l'adulterio abbiamo impossibile avere  cognizioni i diverse  poiché esso comporta una posizione affettiva competitiva e dominante che ben è riconoscibile nel 12 girone dell'inferno di Dante. 
Su questo punto la filosofia non può non affrontare un analisi di antropologia sui primati e non analizzare il comportamento degl Obomo  http://www.paniscus.net/dewaal.htm da qui ne vediamo la diversità di una cognizione del fare famoso motto "Fare l'amore, non la guerra"  questo può escludere il concetto di famiglia come immaginato sin ad ora?
A nostro avviso è cifficile se non impossibile superare l'indicazione della famiglia in se, anche se non chiusa su se stessa ma aperta, rispettandone le sensibilità emotive naturali della specie. 
La soluzione che pare più logica è una apertura verticale come sta avvenendo non un solo partner, ma nell'arco dello scorrere della vita secondo convenienza e cultura., superando la limitazione indotta spostando la bellezza in senso filosofico esteriore ad una bellezza interiore.
 Questo vuol essere solo un avvicinamento al pensiero di Russell  già da molti ì criticato,  un pensiero  così attuale  e riproposto  a sostegno di una logica liberale incontrollata che facilmente riporterebbe la terra combattere la prossima guerra con pietre e bastoni...cosa che sta già avvenendo nei fatti  e sopratutto produce  una incontrollata evoluzione l'aspetto involutivo di ogni specie di primati.
Potrebbe essere Russel una cultura di riferimento dominante?  
Essendo di grandissimo spessore, possiamo e dobbiamo  prenderlo in considerazione ma quanto?  
Oltre ad essere un pensiero  filosofico obsoleto (senza alcuna paura di smentita) perché mancante di un approccio sia globale che temporale, limita il pensiero in una cognizione, si a volte importante e saggia, ma nel conteso mancante di moltissimi dati che invece bisogna considerare.
Le incognite dimenticate nel processo matematico del pensiero di Russel sono troppe e lo rendo oltremodo imperfetto, pertanto esso non può essere preso che in parziale considerazione ma deve entrare ed essere integrato e corretto ed far pare di un insieme ben più complesso e articolato. Per un pensiero come questo necessita un contro-altare concreto e propositivo al fine di sminuire la valenza stessa di questo approccio filosofico..
In sintesi nella formazione di un algoritmo cognitivo può essere inserito come sia di analisi di comportamento sociale e darne la  lettura, ma non come elemento di indicazione perché è mancante e pertanto deviante 
Più semplicemente ed in estrema sintesi,  si è visto che il comportamento da tra scie di primati uniche ma diverse porta alla guerra.  

Riducendo tutto ai minimi termini il pensiero di Russel che risulta essere pacifista è un  pensiero potenzialmente scatenante la guerra.









20 novembre 2017

Culture dominanti e culture serventi.

Culture dominanti e culture serventi.


Con occhi di bambino, appena  desto, in questa nuova alba del mondo,  guardandolo  esplorandolo in una ricognizione  culturale delle offerte,  ho inciampato in un cantico di di Dante: "Nel mezzo del cammin di nostra vita", è il primo verso della prima terzina della Divina Commedia di Dante Alighieri; costituisce l'incipit del primo canto dell'Inferno. 
Ma ero già entrato al MoMA, per caso, visto che mi trovavo in giro a cercare di trovare qualche cosa da fare,  in un insieme dove tutti volevano dirti cosa dovevi fare e pensare. 
Già il MoMA che cosa è?  E' il Museo di arte moderna nel cuore di Manhattan , se ne poi vuoi sapere di più basta che ti colleghi al sito  e ne vale la pena... https://www.google.com/culturalinstitute/beta/partner/moma-the-museum-of-modern-art?hl=it  

Il cuore di Manhattan o il cuore di Milano... "che lè da semper la città con il cor in man?" In situazione già occupate da speculazioni e ambizioni di potere???-
Confrontando le due carte, bada bene di un colore solo, avrei dovuto seguire il consiglio di Dante e,  passare oltre, invece di "cascare"  dentro questo inferno.  
Ma cascare perché? Per cosa? a quale scopo?  

Già... per destino, per l'amore,  se poi si viene da una cultura che con l'amore ci ha giocato e speculato storicamente da sempre  ed inoltre "si" sà ancora amare ...... Impossibile non entrare anche all'inferno e, magari solo per  lei, per quel fiore bugiardo che ti vuole ingannare e non rispetta mai, ne patti, ne le promesse,ne gli impegni,  pensando di essere più furba della umanità intera e, se trova chi ancora crede nel bene ne approfitta strappandogli il cuore.

Lo sguardo oltre la collina dei mass media scelto, è unico nel suo genere e rappresenta una delle culture più antiche. 
Se siamo giunti ad oggi, con tutte le inimmaginabile capacità scientifiche e intellettuali, se siamo capaci di superare  o almeno teorizzare il superamento dello spazio tempo, la dobbiamo esclusivamente a loro stile di vita e non possiamo certo dimenticarli, ne eliminarli da una biodiversità culturale di cui la nostra stessa eco-sopravvivenza ne ha necessità. 

Da qualsiasi angolazione del mondo guardiamo, la vicenda della umanità come  scienziato  antropologo e senza possibilità di contro altare, indico l'inizio delle nostre capacità intellettuale evolutiva è dovuta essenzialmente  al nomadismo. 
(n.b. amo questo popolo tanto da avere vissuto come antropologo e uno di loro, uno dei tanti - tuareg -uomo blu riuscendo a capire i confini con la capacita di muoverci e raggiungere le zone migliori da sfruttare, divenire popolazione stanziale, oggi sempre più sedentaria.  Questo in storia dell'umanità, in antropologia si può discutere e affrontare ma l'inizio della nostra evoluzione nasce dalla nostra capacita di essere uomo erecutus.: https://it.wikipedia.org/wiki/Homo_erectus.  

L'opportunismo ha mutato la prospettiva, evolvendoci in stanziali dominanti,  (anche sulla popolazione  nomade). 
L'esodo stesso nella Bibbia racconta alcuni passaggi importanti.https://it.wikipedia.org/wiki/Libro_dell%27Esodo.  (anche in altre culture e religioni troviamo analogo significato).

E' evidente che la dritta via è stata smarrita da noi tutti; portandoci in una vita che, ormai avida si sta cannibalizzando da sola,  allora solo per i suoi occhi ho deciso di varcare l'uscio di  uno dei dipinti più belli del museo, proprio per la sua semplicità ermetica  


Già bello pieno, gonfio di simbolismi e significati, finiti, indicati, scontati, ma l'uomo si è evoluto e dal tocco del pennello e ha superato arrivando a comprendere nel dipingere la pazzia stessa , renderla arte, comprenderla oltre la soglia del tempo.  
Allora perché non aprire la porta ed entrare in questo inferno insieme? 
...Già ma per che cosa?
Per amore.. solo amore s'intende è nell'unico modo possibile in un sistema economico che va sempre più penalizzando anche l 'elemosina, un mondo pieno di moneta virtuale l'inaccessibile  all' elemosinare /elemozi'nare/ (pop. limosinare) [der. di elemosina] (io elemòsino, ecc.). - (aus. avere) [chiedere l'elemosina, andare in cerca di elemosina: sta tutto il giorno a e. davanti alla chiesa] ≈ accattare, mendicare, questuare. ■ v. tr. 1. [domandare in elemosina: e. un pezzo di pane; e. qualche euro] ≈ mendicare. 2. (fig.) [domandare con insistenza e umiliandosi, come se si chiedesse l'elemosina: e. favori, un po' d'affetto] ≈ (non com.) impetrare, implorare, (lett.) piatire. ⇑ chiedere.

Aprendo questo dipinto ho dato luce alla luna e ho visto altri colori di altre prospettive, altro e ben oltre in un finito spazio di cui noi stessi dobbiamo rendercene conto.



Già una zingara mi aveva predetto questo, ma anche altro, "nessuno" può fidarsi degli zingari 

...E allora se amore, amore avrai, ma l'amore e non solo dare un pensiero, già perché i pensieri costano anche agli editori.  ma se varchiamo la soglia del soldo è  il congiungersi inevitabilmente, fisicamente,  penetrando a fondo le reciproche le anime, l'amore non può essere ne solo godimento, ne solo dolore. 

L'amore è per poterlo essere  "do ut des"   principio alla base di tutte le culture non soggiogate, un intercalare  che nel corso del tempo ha  assunto il principio di Do ut des così ha acquisto un carattere universale, diventando l'equivalente latino del principio "tu per me, io per te"..altrimenti è sottomissione. (С течением времени принцип Do ut des приобрёл универсальный характер, став латинским эквивалентом принципа «ты мне, я тебе - иначе è он должен быть подавлен).
Una reciprocità che è alla base di un concetto condiviso tra tutti ed è anche nel contesto strategico mondiale attuale, ed è quello del win win. 

Proprio nelle  antichità in alcuni dei più bei pezzi di antiquariato di nascondono dei parassiti per i quali bisogna fare molta attenzione affinché non provochino dei danni oltre quelli già fatti nel passato irreparabili,  ma bisogno contenerli e a volt e intervenire sui danni da loro causati e allontanare questo male,  poi la pietà o senza pietà è inferno per tutti..

Se è "amore,  amore avrai"!
un pezzo di antropologia evolutiva consigliato da:
Tucidide

8 novembre 2017

Il quark Un formaggio che apparirà sulle tavole molto velocemente e andrà alla grande nelle notti buie.

Affinché l'irragionevole diventi ragionevole o viceversa  secondo il vostro sogno

Il quark un formaggio che apparirà sulle tavole "molto molto velocemente" e andrà alla grande nelle notti buie, consigliato per il pranzo di Natale.
Se ci fosse ancora Leonardo da Vinci probabilmente lo inserirebbe nel suo famoso dipinto dell'ultima cena.
Il quark (formaggio) diventerà sempre più rilevante nella cucina dei grandi Chef o Cuochi che dir si voglia, sopratutto dopo questo novembre che vede (Cliccare qui: illuminarci su nature  un articolo  : ARTICOLO DI NATURE Novembre 2017 riguardante le ultime analisi scientifiche il che ci indica un grande interrogativo come rappresentato nell'Ultima Cena di Leonardo da Vinci (Cenacolo Vinciano) è uno dei dipinti più famosi al mondo.


 "La  "fusione quark"  può essere utilizzata per produrre bombe di quark? "

Se siamo svegli e non intorpiditi se non dire non rincoglioniti dai mass media, ben vediamo che l' Olimpiade degli armamenti per la guerra è al suo apice nella attuale evoluzione. 

Armi sempre più nuove ed efficienti per un contesto di guerra totale, risanatrice di economie traballanti  e sistemi politici obsoleti  aiutati, anche dal bisogno di smaltimento dei prodotti obsoleti come loro, facilmente trasferibili in quei paesi che si sono scordati questo settore strategico, sono la ricchezza tanto fatta desiderare e desiderata.


Non spaventatevi  ora ma seguite bene la'analisi affinché l'irragionevole diventi ragionevole o viceversa a secondo da dove guardate il sogno.


A quanto scritto sulla rivista Nature dai ricercatori dell'Università di Tel Aviv e dell'Università di Chicago sostengono che due quark inferiori potrebbero teoricamente fondersi per produrre quello che si chiama un baryon doppiamente caricato e che genera 138 processori di megaelectronvolts di energia - otto volte più energia rispetto alle reazioni di fusione nucleare che si verificano all'interno di bombe e stelle di idrogeno, in cui gli atomi di idrogeno si fondono in grandi atomi di elio.  La bomba a idrogeno avviene quando molte reazioni di fusione individuale si verificano in una reazione fuggevole e autosufficiente.  

Situazioni che che si sviluppano in  trilioni di secondi. 

Già utrilione è il numero naturale che equivale a un milione di bilioni, cioè un milione alla terza (1 000 000 000 000 000 000 o 1018), succede il 999 999 999 999 999 999 e precede il 1 000 000 000 000 000 001.
(La velocità della luce è  nel vuoto ha un valore di 299 792 458 m/s ovvero circa 3 × 108 m/s.)  per chi non avesse ancora capito la luce viaggia a una velocità molto inferiore.

-In effetti quanto questo formaggio forse andrebbe consumato "lentamente" altrimenti può sembrare indigesto -

Già potrebbe far riflette, specialmente se siamo ad uno sviluppo di 3 trilioni di secondo...

 "Ma cosa sta dicendo questo qui?"  ... vi domanderete. 

 La spiegazione è più semplice di quanto immaginate o che vogliono proporvi. 


Per accedere alla conoscenza della velocità guardate questo divertente video e poi ragionate pesate da soli, sognate, su che cosa significa un trilione di secondi.  
Quark - La relatività  https://youtu.be/CGT-SEsRU8k.
.



Insomma, siamo già  al formaggio,  ma il dessert come sarà preparato? Speriamo sia dolce (?) 

Intanto o forse  una poesia libera e senza frontiere, anonima, di nessuno può far da riflettore  sopratutto se è dedicata alla velocità che un amore da all'amore e, questo può ben fare nella differenza anche in questo contesto.


 A Livia

Volo notturno

Dolce solitudine con un gusto amaro del caffè
Nel granulo, abbattere le parole.
Ho bevuto i pensieri del dessert
Sono notti questo gufo!
Sto battendo il bordo del cielo cercando di me stesso
Afferri le ali della sensazione.
Sono qui, fuori dalla finestra, ti guardo
Hai una goccia di vita!
Toccando la fronte, baciando i polsi,
Dò la corona di una vista chiara.
Questa notte conquisterò l'amore per la concezione.
Sono vicino, sempre, credo proprio

23 ottobre 2017

Il referendum regionale di ieri.

Il referendum regionale di ieri.

Comunicato antifascista!!

Una squallida rappresentazione di un sistema decadente pare evidente a tutti.


Il PD che è un partito per al quale necessitano io voti ha impostato la sua comunicazione arrogandosi il diritto di attribuirsi  la partecipazione di coloro che non sono andati a votare!
Se questo non è fascismo ditemi voi cosa è!
I media Italiano conniventi sono stati propensi a rivestire l'assenteismo attribuendone un significato diverso dalla volontà dei cittadini! 

Questo in forza di un potere delle sovvenzioni della corruzione della mancanze di una stampa libera.


Poi indicano a Vladimir Putin come un dittatore e ostentano una politica filo USA! 

Coloro che dicono di essere Democratico devono prendere le distanze da questo sistema politico! 


Siamo alla schizofrenia di una leadership  che non  ha più ragione di esistere.


Rivendichiamo la libertà di astenerci dal voto e che ormai indicabili mafiosi politici non si possano attribuire le nostre volontà. 


NO AL FASCISMO